Sclerosi Multipla

La neurotuta® Mollii viene concepita da Fredrik Lundqvist nel 2009 in Svezia, mentre lavora come assistente personale di un uomo che soffre di sclerosi multipla. La tuta è dunque nata per 
migliorare la qualità della vita delle persone affette da sclerosi, con settaggi diversi a seconda della gravità e dei sintomi.

Ecco alcuni esempi di effetti della tuta. Ringraziamo di cuore chi ci ha generosamente permesso di pubblicare i video.


La neurotuta Mollii e la Sclerosi Multipla

Gli effetti di un'ora di stimolazione su braccia, ginocchia, piede in una signora affetta da Sclerosi Multipla. 


Rosalba e l'esperienza con la neurotuta

Rosalba ci parla di come si è sentita il giorno dopo aver provato la tuta per la prima volta, sia rispetto al camminare che alla sensazione sotto i piedi. 


La tuta Mollii e l'equilibrio

Una signora australiana che soffre di Sclerosi Multipla ci mostra l'equilibrio prima e dopo l'uso della neurotuta Mollii.


Liz (signora inglese affetta da Sclerosi Multipla da 30 anni) racconta i risultati della tuta in 4 mesi

Liz è stata oggetto di un mese di studio (vedi sotto) e ha deciso di acquistare la tuta. Ecco la sua testimonianza (in inglese), in cui dice che il cambiamento maggiore è "la mancanza di affaticamento (...) non mi sento più esausta dopo pochi passi". 

Download
Clicca qui per scaricare le misurazioni del primo mese di uso della neurotuta Mollii per Liz.
Presentazine del caso di studio, settembre 2016 (in inglese)
LB Mollii MS Trust Poster Sep2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 549.1 KB

Riduzione dei cloni

Un esempio di riduzione dei cloni ai piedi che talvolta si osserva con l'uso della tuta (Sclerosi Multipla)