Paralisi Cerebrali Infantili

Circa la metà delle persone che usano la neurotuta Mollii in Italia ha subito una paralisi cerebrale infantile. Si tratta di bambini di 2 anni e mezzo così come di persone in età avanzata. 

Alcuni hanno livelli funzionali molto bassi (sono paralizzati a letto e con grave spasticità) e necessitano della neurotuta per migliorare la qualità della vita nella gestione quotidiana, mentre altri hanno difficoltà motorie meno importanti e usano la tuta per camminare con maggiore equilibrio, meno fatica, più velocità o sicurezza.


Diplegia Spastica (esiti da PCI)

La cantante lirica Martina Debbia, affetta da diplegia spastica, ci spiega cosa si sente quando si indossa la neurotuta.


Paralisi Cerebrale Infantile: i risultati di Alessandro dopo 18 mesi di neurotuta

Alessandro e la sua mamma, in occasione di una visita di aggiornamento del programma di stimolazione, ci raccontano della loro esperienza con la neurotuta Mollii, che usano da circa un anno e mezzo. 


Fabiano prova la tuta per la prima volta

Fabiano soffre di Tetraparesi Spastica. Ecco i risultati di 90 minuti di stimolazione. 


Nicolò (7 anni) cammina a piedi nudi

Nicolò cammina da solo, ma deve utilizzare le braccia per mantenere l'equilibrio e fatica a appoggiare i talloni.

Ecco gli effetti della tuta dopo un'ora di stimolazione. 


Francesco (30 anni) cammina coi tripodi

Antonio ci mostra come si alza in piedi e cammina coi tripodi prima e dopo l'uso della neurotuta Mollii.


Sara e le scale

Sara sale le scale prima e dopo aver utilizzato la tuta. 


Simone cammina sostenuto dalla madre

Simone cammina sostenuto dalla madre, prima e dopo aver utilizzato la neurotuta. 


Paolo si muove sul pavimento

Paolo, 9 anni, cerca di muoversi autonomamente. La spasticità è diminuita grazie all'uso della tuta, ed ecco la differenza nei suoi movimenti dopo un'ora di stimolazione. 


La neurotuta Mollii su France 3